Menù Principale

Chiudi il Webmaster

Chiudi Latisana Journal Notice

Chiudi Passatempo

Chiudi Sezione Erotica per Adulti

Chiudi Links e Banners

Chiudi Pubblicità Amici

Contatteci
WebTools - Scripts

Chiudi Dossier Antivirus

Chiudi Grafica & Design

Chiudi Guida PHP

Chiudi Guida ai Css

Chiudi Guide al Javascript

Chiudi HTML - XHTML - XML

Chiudi Software Programmi Utili

Chiudi Tools Webmaster

Chiudi Utilità Varie

Chiudi Utilità e Script in Flash

Chiudi Video Guide Manuali

Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 113

Username:

Password:

[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 6

Visite totali Visite totali: 1891248  

Webmaster - Infos

Ip: 34.238.190.122

Altri Miei Siti

Pubblicità Amici !
LegaNord Latisana anclignano pertegada calcio yorkshire susy


Don.Severino Valvason
il vostro Webmaster
NewsLetters
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Webmaster - Infos
Traduction Site
Lega Nord Latisana
Lega Nord Latisana

Mini Tchat
Entra in Chat
Eventi Calendario
Photo Gallery

Sondaggio
cosa pensi del Sito ?
 
Eccellente !
Ottimo
nella Media
Boh.....
C'è di Meglio
Risultati
Visites

   visitatori

   visitatori online

Blog Politik

Tutti i Post

InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 ] SuccessivoFine

LATISANA: «Dopo i proclami elettorali in città nulla cambia» - da valvasev

Nicolò Fantin L’attacco alla giunta del coordinatore regionale di Forza Italia giovani Nicolò Fantin

LATISANA. «Dove sono finiti quei bellissimi spot all’insegna del cambiamento. È ora di cambiare. È ora di contare di più in Regione. Tanto “accattivanti” sui manifesti elettorali e non pervenuti nella realtà quotidiana» l’attacco, al vetriolo è del coordinatore regionale di Forza Italia giovani, Nicolò Fantin. «Fra pochi giorni saranno sei mesi dall’insediamento di questa maggioranza, un tempo sufficientemente significativo, ma guardando in faccia la realtà si può constatare che nulla di rilevante è stato fatto, anzi, mi permetto di dire che Latisana ha perso credibilità, in Regione e nei tavoli politici che la riguardano».

Così il coordinatore regionale di Forza Italia giovani, in una nota dove contesta all’amministrazione comunale di portare avanti solo progetti iniziati e finanziati da chi c’era prima: «Peraltro super contestati dalla stessa sinistra che oggi siede nei banchi di maggioranza».

E secondo Fantin, nulla si è visto anche su altri fronti: «Avremmo dovuto assistere a un profondo e radicale cambiamento di Latisana, a una vera e propria rinascita della città e, in particolare, avremmo dovuto contare di più in Regione. Nulla di tutto questo – commenta il coordinatore Fvg di Forza Italia giovani – e mi fa sorridere chi parla della riapertura della Pediatria come di una straordinaria vittoria, quando invece si tratta di un misero contentino da spot elettorale, della Serracchiani, dopo la disfatta alle recenti elezioni comunali e in vista delle regionali».

FONTE: MessaggeroVeneto - 30 Novembre 2016


Pubblicato il 02/12/2016 @ 00:52  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Latisana: battaglia degli infermieri sulle indennità tagliate - da valvasev

ospedale civile Latisana LATISANA: un centinaio i dipendenti che chiedono arretrati e risarcimento dei danni. Il Nursind: abbiamo fatto ricorso alle vie legali. L’assessore Telesca scrive alla direzione

Da gennaio non ricevono più l’indennità ex articolo 44 previste nel contratto nazionale del comparto della sanità pubblica, pari a 4,13 euro per ogni giornata di servizio (e per i riposi compensativi) nelle terapie intensive e subintensive. Sono un centinaio gli infermieri che lavorano nelle aree di emergenza degli ospedali di Latisana, Palmanova, Monfalcone e Gorizia e che da una decina di mesi oltre a combattere con la cronica carenza di personale, ricevono una busta paga alleggerita.

A scendere in campo e a ricorrere alle vie legali per loro è il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche che ha dato mandato al proprio legale, avvocato Domenico De Angelis per la messa in mora della direzione generale dell’Azienda per l’assistenza sanitaria 2 Bassa Friulana Isontina.

A nulla sono valsi gli appelli e gli ultimatum che abbiamo lanciato – lamenta – il segretario Nursind Udine Afrim Caslli – non solo gli infermieri si ritrovano con un contratto che da otto anni non viene rinnovato, ma l’Azienda ha il coraggio di togliere anche pochi spiccioli a chi lavora pur di risparmiare.

L’indennità è dovuta al personale che, operando nell’area di emergenza si occupa di postazioni che richiedono un ininterrotto monitoraggio. Con queste istanze Nursind ha incontrato l’assessore regionale alla Sanità Maria Sandra Telesca, la quale ha inviato una missiva alla direzione dell’Aas2 per segnalare la problematica.

La legge regionale 17/14 prevede la possibilità per i presidi ospedalieri di base – si legge nel documento – di svolgere le seguenti funzioni articolate nelle unità operative di degenza: pronto soccorso, e medicina d’urgenza con posti di osservazione a breve e semi-intensivi, anestesia e rianimazione con posti intensivi che possono essere organizzati in area comune di emergenza, medicina interna, chirurgia generale, ortopedia, traumatologia, ginecologia, e ostetricia con punto nascita, riabilitazione. È evidente che, qualora l’azienda dia attuazione a quando previsto dalla norma, al personale infermieristico, debba essere corrisposta l’indennità.

Nel frattempo, il legale del Nursind ha fatto partire una diffida intimando all’Aas2 di liquidare le indennità a favore di tutti gli infermieri  "ripristinandone l’erogazione dal gennaio 2016, nonchè a liquidare a tutti gli infermieri interessati un risarcimento di danni per l’improprio e l’indebito utilizzo in mansioni inferiori, risarcimento che può essere quantificato in due mensilità lorde annue moltiplicate per il numero degli anni in cui si è protratta la condotta".

E poiché a tale lettera non ha fatto seguito alcuna risposta, il Nursind ora è deciso a coinvolgere il giudice del lavoro.

FONTE: MessaggeroVeneto - 30 Novembre 2016


Pubblicato il 02/12/2016 @ 00:48  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Sanità, intervento “live” in diretta mondiale - da valvasev

Sanità intervento live Duemila medici collegati con Latisana: in azione l’équipe del dottor Sorrentino. Il primario di chirurgia ha utilizzato una tecnica innovativa per colon e retto

LATISANA. Dalla sala chirurgica dell’ospedale di Latisana, un’operazione in diretta, seguita da oltre 2 mila medici, sparsi in tutto il mondo. Protagonista dell’intervento “live”, il primario della struttura operativa di chirurgia, il dottor Mario Sorrentino, invitato a compiere, in diretta, un delicato intervento di chirurgia laparoscopica mini-invasiva, su un paziente affetto da una complessa patologia del colon e del retto.

La diretta è stata trasmessa in occasione del 27º congresso internazionale di chirurgia dell’apparato digerente, prestigioso evento internazionale con sede organizzativa a Roma e che ha visto presenti in sede circa 2 mila chirurghi e collegati con il congresso una quindicina di centri italiani, europei e mondiali che si occupano del trattamento mini-invasivo delle patologie chirurgiche.

L’operazione è stata eseguita all’ospedale di Latisana, presidio che ha avuto l’onore di essere scelto dal congresso, per trasmettere in diretta l’intervento, utilizzando un innovativo dispositivo tecnologico mini-invasivo in 3D, che consente la riproduzione su monitor di immagini tridimensionali, consentendo così di ottenere una perfezione di visione del campo operatorio.

Come ci ha spiegato lo stesso dirigente medico, Mario Sorrentino, «questa nuova tecnologia rappresenta un importante passo avanti per la gestione di un intervento chirurgico. E offre – continua il medico – assoluti vantaggi, sia per il chirurgo, in termini di precisione e di ottimizzazione degli atti operatori, sia di conseguenza per il paziente stesso, al quale viene garantita la massima sicurezza, accanto ai noti vantaggi della chirurgia laparoscopica, tra i quali il più rapido ritorno alle normali attività quotidiane, la riduzione del dolore post-operatorio e il miglior risultato estetico».

Come ci conferma Sorrentino, primario della chirurgia di Latisana dal 2011, con all’attivo qualcosa come più di 5 mila interventi, molti dei quali condotti con tecniche mini-invasive, l’utilizzo del dispositivo per la laparoscopia tridimensionale è una pratica utilizzata da diverso tempo, nella struttura operativa dell’Azienda per l’assistenza sanitaria 2 Bassa Friulana-Isontina, che riunisce sotto un'unica equipe gli ospedali di Latisana e Palmanova, per degli interventi di chirurgia mini-invasiva.

«In particolare – spiega ancora il dirigente medico – per quegli interventi eseguiti in ambito di chirurgia oncologica, dell’apparato digerente e di urologia, tra cui i tumori del colon-retto, rene e prostata. Tanto che finora sono stati eseguiti oltre cinquanta interventi».

FONTE: MessaggeroVeneto - 29 Novembre 2016


Pubblicato il 30/11/2016 @ 02:58  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 ] SuccessivoFine
Rubriche

ChiudiLatisana e ambiente

ChiudiNei dintorni di Latisana

ChiudiOspedale e Sanità

ChiudiPolitica Comunale Latisana

ChiudiPolitica Re4gionale

ChiudiProfughi e accoglienza

ChiudiSicurezza Tagliamento a Latisana

Post sul Blog
Archivi
05-2020 Giugno 2020 07-2020
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Blog degli amici
 
Comunicazioni del Webmaster !
 
Slideshow notice
  • foghera-latisana..jpg

    Foghera Latisana

  • foghera-pertegada.jpg

    Foghera Pertegada

  • foghera-latisanotta.jpg

    Foghera Latisanotta

  • tesseramento-online.jpg

    Tesseramento 2015 Lega Nord online

  • foghera-sabbionera-paludo.jpg

    Foghera Sabbionera Paludo

 
^ Torna in alto ^