Menù Principale

Chiudi il Webmaster

Chiudi Latisana Journal Notice

Chiudi Passatempo

Chiudi Sezione Erotica per Adulti

Chiudi Links e Banners

Chiudi Pubblicità Amici

WebTools - Scripts

Chiudi Dossier Antivirus

Chiudi Grafica & Design

Chiudi Guida PHP

Chiudi Guida ai Css

Chiudi Guide al Javascript

Chiudi HTML - XHTML - XML

Chiudi Software Programmi Utili

Chiudi Tools Webmaster

Chiudi Utilità Varie

Chiudi Utilità e Script in Flash

Chiudi Video Guide Manuali

Altri Miei Siti

Pubblicità Amici !
LegaNord Latisana anclignano pertegada calcio yorkshire susy


Don.Severino Valvason
il vostro Webmaster
Webmaster - Infos
Mini Tchat
Entra in Chat
Photo Gallery

Visites

   visitatori

   visitatori online

News


blocco abusivi a lignano giugno 2015 '' Prendiamo atto di come anche quest'anno l'amministrazione Fanotto abbia lanciato la propria campagna contro l'abusivismo: a dire la verità dichiarazioni e copione fatti valere dalla maggioranza in merito ricordano molto gli annunci, ai quali non hanno fatto seguito risultati e fatti concreti, anti-abusivismo dello scorso anno.
C'è da chiedersi se, almeno questa volta, l'amministrazione Fanotto sarà in grado di ottenere qualche minimo risultato concreto posto che, pensando alla scorsa estate, va ricordato che persino i cartelli di avvertimento annunciati dal Sindaco e destinati alla spiaggia ed ai turisti risultarono incompleti nei contenuti (in quanto, come dalla nostra associazione all'epoca segnalato, non ricomprendenti molte delle attività protagoniste dell'abusivismo quali manipolazioni, massaggi, treccine e tatuaggi) e che in generale l'intera operazione di repressione/sensibilizzazione predisposta dalla maggioranza si dimostrò totalmente inefficace ed inconsistente nei confronti del fenomeno in questione. Quest'anno la maggioranza pare aver deciso di concentrarsi soltanto sulle sanzioni nei confronti dei turisti dimenticandosi però che il reale problema di fondo e da debellare alla radice rimane l'abusivismo in se': un'idra a mille teste, persistente e con alle spalle, spesso e volentieri come ormai da molte fonti segnalato in tutta Italia, organizzazioni criminali pronte a lucrare sul fenomeno.
Lo ripetiamo ancora una volta: non serve a nulla intervenire meramente 'a valle' sul lido quando ormai il meccanismo dell'abusivismo si è già innestato sul territorio capillarmente.

Opportuno sarebbe, invece, vedere la maggioranza seguire il consiglio che Orizzonte Lignano assieme a tutta la coalizione del centrodestra lignanese ha, a suo tempo, avanzato: organizzare delle operazioni capillari e dei posti di blocco volti al sequestro dei materiali impiegati dai protagonisti dell'abusivismo, prima che costoro possano mettere piede sul litorale e sulle vie del centro per svolgere le proprie attività durante il giorno e durante la notte.

Opportuno sarebbe, una volta tanto, vedere la maggioranza mantenere le proprie promesse elettorali garantendo effettivamente una maggiore presenza della Polizia Locale sul territorio massimizzando i servizi esterni,altrimenti a poco o nulla serviranno le tanto annunciate nuove telecamere sul litorale volte all' 'invio di personale in maniera mirata': se le suddette telecamere non saranno accompagnate da un numero sufficiente di effettivi disponibili ad interventi immediati e capillari, si riveleranno un mero palliativo, un ulteriore buco nell'acqua in capo all'amministrazione Fanotto. ''

Manuel M. La Placa
Presidente del Sodalizio Nova Italia - Orizzonte Lignano


maxi retata a lignano 07-giugno-2015 07 giugno 2015 - LIGNANO. Dalle borse più tradizionali ai bastoni per scattarsi un “selfie”. Dagli occhiali da sole ai portachiavi laser. E poi foulard colorati, collane, braccialetti e asciugamani per la spiaggia. In tutto sono stati 802 gli oggetti sequestrati nel “blitz” contro i venditori abusivi a cui hanno preso parte la Polizia locale e la Capitaneria di Porto con il supporto del Corpo forestale regionale impegnato in operazioni di controllo nella pineta e nell’area boschiva all’interno del villaggio Getur. Una ventina i venditori fermati.
Maxi operazione Ventiquattro persone delle forze dell’ordine che, parte in divisa e parte in borghese, hanno controllato il litorale dal villaggio Getur fino alla “Sacca”, ufficio numero 8 a Pineta, e dall’ufficio 17 all’ufficio 19 a Sabbiadoro.

In alcuni casi sono stati gli stessi turisti a indicare agli agenti della Polizia locale dove fossero i venditori o in che direzione si fossero diretti. Una ventina, come detto, quelli fermati poi sanzionati con “multe” per commercio abusivo. Nessuno ha reagito o tentato di scappare come accaduto in altre occasioni. Merce in pineta Sono stati rinvenuti tra i cespugli o nella pineta anche sacchi contenenti merci contraffatte. Con molta probabilità i venditori abusivi le lasciavano lì nascoste nelle vegetazione e una volta venduti tutti gli oggetti ritornavano a rifornirsi. È stata trovata anche immondizia abbandonata tra gli alberi.

L’intervento del sindaco Ha prima rivolto un “grazie” a tutte le forze dell’ordine impegnate nella maxi-operazione di sequestro e poi ha voluto rispondere alle critiche che gli erano piombate addosso dal coordinamento del centrodestra lignanese sulla campagna contro l’abusivismo avviata in città dal Comune in sinergia con la Prefettura di Udine. «Da una parte questa campagna – ha affermato il primo cittadino Luca Fanotto – è informativa in quanto si vuole ribadire il principio della legalità invitando tutti i turisti e i residenti a non acquistare questa merce, che può rappresentare anche un rischio per la salute, in quanto venendo meno la domanda ci sarà anche un calo dell’offerta.
Dall’altra parte l’iniziativa portata avanti ha un carattere repressivo tesa al sequestro delle merci attraverso operazioni coordinate. Ritengo che quanto affermato dal centro destra sia stato intempestivo rispetto a quanto oggi (ieri per chi legge ndr) si è concretizzato oltre al fatto che si preferisce sempre strumentalizzare invece che informarsi». Campagna anti-abusivismo Al “blitz” di ieri mattina seguirà una serie di operazioni che saranno messe in campo durante tutta l’estate. Anche quest’anno, infatti, si prosegue il percorso avviato la scorsa stagione attraverso il rinnovo della convenzione con l'associazione dei Carabinieri in congedo di Lignano e l'associazione nazionale finanzieri d'Italia, sezione di Latisana.

In ogni ufficio spiaggia del litorale è stato distribuito del materiale informativo e affisso un cartello, scritto in diverse lingue, in cui si ricorda agli ospiti che «la legge italiana punisce le persone che effettuano acquisti da venditori non autorizzati» .
Sanzioni L’acquisto di merci da venditori abusivi, così come il sottoporsi a un massaggio oppure il richiedere un tatuaggio o le treccine sarà perseguito a norma di legge con una sanzione amministrativa da un minimo di 100 fino a un massimo di 7.000 euro. Sono infatti tutte azioni vietate.

Prefettura e Comune sono uniti nella battaglia contro l’abusivismo. E proprio per questo hanno programmato una regia unitaria per mettere in atto interventi rapidi ed efficaci. Una battaglia per la legalità come hanno più volte ripetuto le autorità. Che proseguirà, senza sosta, nei prossimi tre mesi.

FONTE: 07 giugno 2015 - MessaggeroVeneto


Lignano nuova caserma dei carabinieri GRAZIE ALL'ACCORDO TRA COMUNE E GE.TUR IL PERCORSO NON HA PIÙ INTERRUZIONI E DIVENTA REALTÀ DOPO ANNI DI ATTESA. Il Sindaco. “Qualcuno ha detto chi non si stupisce delle cose belle è moralmente corrotto”

Ieri mattina la pista ciclo pedonale che collega Lignano Sabbiadoro a Lignano Pineta è divenuta finalmente realtà.

Al taglio del nastro hanno assistito tantissimi Lignanesi e turisti, che subito dopo, a piedi o in bicicletta, hanno percorso entusiasti il nuovo tragitto in mezzo alla pineta. Finalmente dopo 50 anni, i due lungomari si sono uniti in un unico lungo e suggestivo percorso dotato anche di accesso wi-fi gratuito.

Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco di Lignano, Avv. Luca Fanotto, e la Giunta comunale, il Vice Presidente della Regione FVG Sergio Bolzonello, l’Assessore alle Infrastrutture Maria Grazia Santoro, il Vicepresidente del Consiglio regionale Paride Cargnelutti, il Presidente dell’Efa-Getur Giancarlo Cruder, il Direttore Generale dell’Efa-Getur Furio Cepile, e il parroco di Lignano Sabbiadoro Don Angelo Fabris. Presenti anche una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “G.Carducci” e dell’Istituto Tecnico Economico Indirizzo Turistico “Pietro Savorgnan di Brazzà”.

L’apertura è stata possibile grazie a un accordo siglato nei mesi scorsi tra la Società Gestione Turistiche Assistenziali e il Comune di Lignano Sabbiadoro.

“La Ge.Tur, spesso vista come “una città nella città” – ha detto il Sindaco Fanotto - ha deciso di aprire parte del proprio spazio a tutti i cittadini, permettendo così di compenetrarsi con l’intero territorio. Sono state posizionate recinzioni utili a perimetrare lo spazio del villaggio e i relativi ospiti della struttura, mantenendo al contempo gli accessi alla spiaggia e al mare. Parallelamente il Comune ha provveduto alla collocazione della fibra ottica necessaria per garantire l’accesso gratuito al wi-fi anche in quest’area. La pista sarà fruibile durante tutto l’anno, dal 15 aprile al 30 settembre dalle 7 alle 24, mentre nel restante periodo di dalle 7 alle 20”.

“Per oltre due anni l’Amministrazione ha lavorato con impegno per la realizzazione di questo importante progetto – ha concluso il primo cittadino di Lignano -. Un’idea che abbiamo fortemente voluto e promosso con una raccolta firme già da quando occupavamo le file dell’opposizione e che ora è diventata realtà. Una tappa storica per Lignano, che offre da oggi un servizio in più a turisti e residenti, che ora, in piena sicurezza, potranno percorrere in bici e a piedi tutto il lungomare della località turistica”.
“Questo percorso è un valore aggiunto per chi lo frequenterà – spiega il Direttore dell’ Efa Getur Furio Cepile -, ma anche per la struttura stessa. Si tratta infatti di una vera e propria vetrina all'aperto che permette di vedere le strutture e gli impianti all'interno del villaggio e di far comprendere l’importanza che possono avere anche e soprattutto per la cittadinanza di Lignano. E’ positivo anche per i nostri ospiti, perché finalmente hanno la possibilità di vivere in un ambiente circoscritto, ma non chiuso. Credo che davvero questa pista sia un valore per tutti”.


InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 ] SuccessivoFine
 
Comunicazioni del Webmaster !
 
Slideshow notice
  • foghera-latisana..jpg

    Foghera Latisana

  • foghera-pertegada.jpg

    Foghera Pertegada

  • foghera-latisanotta.jpg

    Foghera Latisanotta

  • tesseramento-online.jpg

    Tesseramento 2015 Lega Nord online

  • foghera-sabbionera-paludo.jpg

    Foghera Sabbionera Paludo

 
Contatteci
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 113

Username:

Password:

[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 4

Visite totali Visite totali: 1890033  

Webmaster - Infos

Ip: 34.238.190.122

NewsLetters
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Traduction Site
Lega Nord Latisana
Lega Nord Latisana

Eventi Calendario
Sondaggio
cosa pensi del Sito ?
 
Eccellente !
Ottimo
nella Media
Boh.....
C'è di Meglio
Risultati
^ Torna in alto ^