Menù Principale

Chiudi il Webmaster

Chiudi Latisana Journal Notice

Chiudi Passatempo

Chiudi Sezione Erotica per Adulti

Chiudi Links e Banners

Chiudi Pubblicità Amici

Contatteci
WebTools - Scripts

Chiudi Dossier Antivirus

Chiudi Grafica & Design

Chiudi Guida PHP

Chiudi Guida ai Css

Chiudi Guide al Javascript

Chiudi HTML - XHTML - XML

Chiudi Software Programmi Utili

Chiudi Tools Webmaster

Chiudi Utilità Varie

Chiudi Utilità e Script in Flash

Chiudi Video Guide Manuali

Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 113

Username:

Password:

[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 2

Visite totali Visite totali: 1891254  

Webmaster - Infos

Ip: 34.238.190.122

Altri Miei Siti

Pubblicità Amici !
LegaNord Latisana anclignano pertegada calcio yorkshire susy


Don.Severino Valvason
il vostro Webmaster
NewsLetters
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Webmaster - Infos
Traduction Site
Lega Nord Latisana
Lega Nord Latisana

Mini Tchat
Entra in Chat
Eventi Calendario
Photo Gallery

Sondaggio
cosa pensi del Sito ?
 
Eccellente !
Ottimo
nella Media
Boh.....
C'è di Meglio
Risultati
Visites

   visitatori

   visitatori online

Blog Politik

Tutti i Post

InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 ] SuccessivoFine

Giunta e Comune “paralizzati” in attesa del nuovo segretario - da valvasev

Mauro di Bert A Latisana l’assenza del funzionario uscente ha creato disagi Il sindaco ha conferito l’incarico fiduciario a Mauro Di Bert.
Un cambio ai vertici della macchina amministrativa “paralizza”, da venti giorni, l’attività del Comune di Latisana.

La decisione di sostituire il segretario generale ha lasciato “scoperte” le ultime tre settimane, durante le quali l’ente non ha prodotto nessun atto esecutivo, né la Giunta ha potuto riunirsi. E il problema rimane per fine mese, con gli equilibri di bilancio da approvare, in consiglio comunale, entro il 30 novembre. Ma senza segretario non è possibile convocare l’assemblea.

Tutto nasce dalla decisione del sindaco, Daniele Galizio, subito dopo la sua nomina, di indire una selezione per trovare un nuovo segretario generale, «nulla contro chi c’era – ha spiegato ieri –, ma la volontà di dare un segnale di discontinuità e di cambiamento, visto che si tratta di una di quelle nomine di fiducia del sindaco».

La scelta di Galizio cade su Mauro Di Bert, segretario comunale a Campoformido, che entrerà in servizio (anche per il Comune di Ronchis) solo il primo dicembre. E a Latisana si crea il “vuoto” dirigenziale, per l’assentarsi, giustificato, dell’attuale segretario generale, con il risultato che l’ultima seduta di Giunta porta la data del 3 novembre, resa possibile da un “prestito” di segretario da parte del Comune di Lignano Sabbiadoro. Poi più nulla, né riunioni di esecutivo, né consigli comunali. In attesa di approvazione c’è anche il nuovo regolamento per la nomina delle commissioni comunali.

L’attività amministrativa incalzava e così, grazie a un rientro per tre giorni del segretario uscente, oggi sarà possibile riunire la Giunta, per l’approvazione di una serie di delibere che non potevano attendere oltre. Per il sindaco Galizio resta però da risolvere la questione del consiglio comunale, da convocare entro novembre, con la difficoltà di trovare un segretario in supplenza, perché tutti i comuni saranno impegnati con il termine perentorio dell’approvazione degli equilibri di bilancio.

Ringraziando il segretario generale uscente, Francesca Finco, «per la bontà del lavoro svolto in questi anni e in particolare nella fase di costituzione dell’Uti» il sindaco Galizio ha spiegato i motivi della sua scelta, «Mauro Di Bert conosce la macchina amministrativa sotto due aspetti, nel suo ruolo di segretario comunale, ma anche come amministratore, per dieci anni sindaco di Pavia di Udine e oggi vice sindaco nello stesso comune, persona che raccoglie stima bipartisan

Per il segretario Mauro Di Bert l’esperienza di Latisana vorrà anche dire operare come figura di riferimento all’interno dell’Uti, non appena la presidenza da Lignano Sabbiadoro (al voto nel 2017) passerà a Latisana. Dove ha operato ha lasciato il segno soprattutto nei rapporti con il personale e nella riorganizzazione degli uffici, cosa che sarà chiamato a svolgere anche a Latisana.

FONTE: MessaggeroVeneto - 24 novembre 2016
LEGGI anche: il segretario di bert" saluta e va a latisana 22 Nov. 2016


Pubblicato il 28/11/2016 @ 15:53  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Addio alle Province, il Consiglio regionale approva la legge - da valvasev

addio-alle-provincie TRIESTE. Il disegno di legge sulla soppressione delle Province è stato approvato in serata dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia con 23 voti a favore (la Giunta, tutti i gruppi di centrosinistra e Pustetto del gruppo Misto), 12 voti contrari (FI, AR, LN, FdI/AN e Violino del gruppo Misto) e 6 astensioni (M5S e Colautti di Ncd).

Prima della votazione finale, la Giunta si era detta favorevole all'ordine del giorno del gruppo Cittadini, Gratton (Sel-FVG) Gabrovec (Pd-Ssk) e Piccin (FI) con cui si impegna a promuovere un tavolo di confronto con i soggetti maggiormente coinvolti dal passaggio che c'è stato, dalle Province ai Comuni, delle funzioni amministrative in tema di autorizzazione alla raccolta e commercializzazione dei funghi.

Un secondo ordine del giorno - di Colautti e Cargnelutti (Ncd), Violino e Barillari (Misto), Revelant (AR) e Gabrovec (Pd-Ssk) - impegna la Giunta a partecipare alle sedute della V Commissione consiliare che potrebbero essere convocate per approfondire tematiche quali i rapporti tra Costituzione e Statuto regionale.

In precedenza, il consiglio aveva approvato tutti gli articoli accogliendo diversi emendamenti tra i quali alcuni modificativi e talora di carattere eminentemente tecnico-normativo, altri finalizzati a introdurre di nuove disposizioni.

Recepite alcune modifiche. Fra le modifiche recepite quelle - proposte dall'Esecutivo - per disciplinare che le strade provinciali passino in capo alla Regione senza alcun trasferimento agli Enti locali, quelle - su iniziativa di Gratton (Sel-FVG) - riguardanti il trasferimento alle UTI delle funzioni in materia di consigliere e consigliera di parità operanti a livello di «area vasta», quella giuntale che chiarisce che le variazioni alle normative di settore indicate hanno effetto dall'1 gennaio ossia alla medesima data in cui la competenza all'esercizio delle relative funzioni è spostata in capo alla Regione o alle UTI.

Ma anche quella proposta da Marsilio e Martines (Pd) con la quale si specifica che le decisioni relative ai beni della ex Comunità montana del Torre-Natisone-Collio sono assunte dalle UTI subentrate nella proprietà degli stessi, tenendo conto della volontà - vincolante - delle amministrazioni interessate.

Altre modifiche della Giunta sulle norme finanziarie introducono disposizioni sia per ricalibrare le quote dei mutui accesi dalle Province, sia in materia di contenimento della spesa disponendo che non rilevano - per la quota non a carico dell'ente locale - le spese per la promozione di attività socialmente utili, per lavori di pubblica utilità nonchè per cantieri di lavoro, data la finalità sociale degli interventi che trovano copertura in specifici finanziamenti regionali con spese a carico del bilancio della Regione.

Serracchiani in un tweet: mantenuto l'impegno con i cittadini. Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia «ha approvato la legge che sopprime definitivamente le Province» in Friuli Venezia Giulia. «Abbiamo mantenuto l'impegno preso con i nostri cittadini». Lo scrive il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, in un tweet.

addio-alle-provincie

Panontin: si chiude un processo riformatore. Con l'approvazione in Consiglio regionale del disegno di legge sulla «Soppressione delle Province del Friuli Venezia Giulia e modifiche alle leggi regionali 11/1988, 5/2012, 26/2014 e 18/2015» «si chiude di fatto un percorso riformatore cominciato tre anni fa circa: un percorso lungo e non facile, che ha richiesto passaggi alle Camere per modificare lo Statuto».

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Autonomia locali e al Coordinamento delle riforme Paolo Panontin al termine della seduta. «Durante il lavoro di Commissione e durante il Consiglio - ha rilevato l'assessore - alcuni emendamenti sono stati accolti, alcune piccole modifiche di natura puntuale e di dettaglio sono state apportate, ma l'impianto è quello uscito dalla Giunta e quindi dalla Commissione».

Del lavoro d'Aula Panontin ha apprezzato in particolare «il passaggio sull'articolo che disciplina in maniera puntuale e parzialmente diversa il meccanismo di finanziamento dei Comuni che stanno nelle Unioni territoriali intercomunali, meccanismo che lavora molto sull'autodeterminazione e la quantificazione autonoma della spesa delle funzioni da parte dei Comuni: in quell'emendamento - ha aggiunto Panontin - ci sono state diverse aperture da parte della minoranza che mi fanno ben sperare nel successivo atteggiamento degli amministratori e dei sindaci ancora non entrati nelle Unioni».

FONTE: MessaggeroVeneto - 24 Novembre 2016


Pubblicato il 28/11/2016 @ 15:52  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Il ringraziamento del sindaco Galizio alla segretaria Finco - da valvasev

LATISANA. «L’attività di programmazione e gestione dell’amministrazione comunale di Latisana è andata avanti regolarmente, anche durante il periodo di sostituzione del segretario comunale.

E di ciò va riconosciuto particolare merito alla segretaria generale, Francesca Finco, che anche se lontana dal municipio ha svolto diligentemente il proprio incarico, continuando a garantire i contatti con gli uffici e ha provveduto a predisporre quanto necessario al fine di non registrare vuoti amministrativi». Così il sindaco di Latisana, Daniele Galizio, che in una nota interviene sulla vicenda del cambio di segretario generale, da lui nominato, e sulla mancanza di attività amministrative delle ultime tre settimane. Venti giorni durante i quali non si sono svolte le sedute di Giunta, né è stato convocato il consiglio comunale. «Un ringraziamento particolare alla dottoressa Finco – scrive Galizio – per l’ottimo lavoro svolto durante i dieci anni di permanenza a Latisana, alla guida tecnica dell’ente, con dedizione e professionalità. Impegno profuso non solo nell’organizzazione del municipio, ma prima ancora nella costituzione e direzione dell’Ambito socio assistenziale e recentemente come protagonista nell’impostazione dello statuto dell’Uti».

FONTE: MessaggeroVeneto - 25 Novembre 2016


Pubblicato il 27/11/2016 @ 00:10  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 ] SuccessivoFine
Rubriche

ChiudiLatisana e ambiente

ChiudiNei dintorni di Latisana

ChiudiOspedale e Sanità

ChiudiPolitica Comunale Latisana

ChiudiPolitica Re4gionale

ChiudiProfughi e accoglienza

ChiudiSicurezza Tagliamento a Latisana

Post sul Blog
Archivi
05-2020 Giugno 2020 07-2020
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Blog degli amici
 
Comunicazioni del Webmaster !
 
Slideshow notice
  • foghera-latisana..jpg

    Foghera Latisana

  • foghera-pertegada.jpg

    Foghera Pertegada

  • foghera-latisanotta.jpg

    Foghera Latisanotta

  • tesseramento-online.jpg

    Tesseramento 2015 Lega Nord online

  • foghera-sabbionera-paludo.jpg

    Foghera Sabbionera Paludo

 
^ Torna in alto ^