Menù Principale

Chiudi il Webmaster

Chiudi Latisana Journal Notice

Chiudi Passatempo

Chiudi Sezione Erotica per Adulti

Chiudi Links e Banners

Chiudi Pubblicità Amici

WebTools - Scripts

Chiudi Dossier Antivirus

Chiudi Grafica & Design

Chiudi Guida PHP

Chiudi Guida ai Css

Chiudi Guide al Javascript

Chiudi HTML - XHTML - XML

Chiudi Software Programmi Utili

Chiudi Tools Webmaster

Chiudi Utilità Varie

Chiudi Utilità e Script in Flash

Chiudi Video Guide Manuali

Altri Miei Siti

Pubblicità Amici !
LegaNord Latisana anclignano pertegada calcio yorkshire susy


Don.Severino Valvason
il vostro Webmaster
Webmaster - Infos
Mini Tchat
Entra in Chat
Photo Gallery

Visites

   visitatori

   visitatori online

News


I militi dell’Arma probabilmente già martedì si trasferiranno in via Tarvisio Si volta pagina a undici mesi dall’ultimazione dei lavori da sei milioni di euro

LIGNANO. Potrebbe diventare operativa dal prossimo venerdì la nuova caserma dei Carabinieri di Lignano. A undici mesi dalla sua ultimazione, la struttura in via Tarvisio aprirà finalmente le proprie porte. In vista della consegna ufficiale all’Arma, prevista per martedì prossimo, i Carabinieri della Riviera friulana stanno provvedendo già in questi giorni al trasloco di tutte le attrezzature, documenti e fascicoli dal vecchio - e ormai inadeguato - stabile di viale dei Platani.

È dunque andato a buon fine il complesso iter burocratico che aveva coinvolto a vario titolo il comune di Lignano, l’Agenzia del Demanio (che dal primo gennaio 2011 ha assunto il ruolo di conduttore unico per le locazioni di interesse delle amministrazioni di stato), la Prefettura e il Comando provinciale dei Carabinieri, consentendo così di sbloccare una situazione di impasse che andava avanti da circa un anno. E che era diventata oggetto di numerose interpellanze presentate dai consiglieri dei gruppi di opposizione in consiglio comunale e di varie querelle nate tra gli amministratori della città. Nonché di volantini in cui si auspicava l’arrivo delle telecamere di “Striscia la notizia” per accendere i riflettori sull’immobile finito ma chiuso e inutilizzato da troppo tempo. Una storia infinita, come più volte era stata definita dal consigliere di minoranza Ciubej, sulla quale ora si potrà mettere la parola fine.

L’iter, del resto, era iniziato otto anni fa, nel 2004, ed era proseguito nel corso degli anni fino all’ultimazione dei lavori, dopo varie proroghe, nel dicembre del 2010. Ad essere contestato, in particolar modo dalla minoranza, era stata la mancata condivisione da parte del sindaco e della sua giunta, sia con il consiglio sia con la stessa cittadinanza lignanese, della reale situazione e dei motivi del ritardo dell’apertura della nuova caserma.

L’edificio è stata realizzato grazie ad un finanziamento regionale di oltre sei milioni di euro, con criteri di progettazione avanzati e tecniche orientate al risparmio energetico e al basso impatto ambientale. Sono due le palazzine costruite: in una troveranno spazio i quattro appartamenti destinati a uso residenziale per gli addetti presenti; l’altra invece ospiterà una dozzina di alloggi singoli, oltre che gli uffici e le celle di sicurezza. Ora, dunque, una volta avviati tutti i collegamenti con la rete internet e dotata la struttura di tutte le tecnologie necessarie per consentire ai militari di svolgere il loro lavoro, la caserma potrà diventare operativa con molta probabilità già dalla prossima settimana. A mancare, ora, è solo il taglio del nastro.

Messaggero Veneto: - Viviana Zamarian
10 marzo 2012

Condividi su Facebook


L' Ultima Boiata Lignanese: (2) - da Severino il 03/08/2011 @ 14:51

Anche i militari contro i furti nelle case Fino a settembre daranno man forte alle altre forze dell’ordine a Lignano e anche a Latisana per limitare il fenomeno.

LIGNANO.  Aumenta il controllo delle forze dell’ordine nella città. Da ieri pomeriggio fino al 30 settembre 20 militari del 132° Reggimento guidato dal colonnello Mario Nicola Greco controlleranno in sinergia con la Polizia Municipale, i Carabinieri e la Guardia di Finanza, le zone più sensibili dei comuni di Lignano e Latisana. Punti sensibili. In particolar modo la stazione ferroviaria, la statale 354 e, nella località balneare, la rotonda di ingresso, le zone meno frequentate a Pineta e a Riviera e la sera anche il lungomare. Gli uomini, messi a disposizione al prefetto di Udine Ivo Salemme in base ad un decreto del Ministero della Difesa fino al 31 dicembre, saranno utilizzati durante la stagione estiva nella Bassa Friulana «poiché - ha sottolineato ieri in conferenza stampa il prefetto -, considerato il grande afflusso di turisti, si voleva aumentare le esigenze di controllo visto anche i numerosi furti che si sono verificati nelle case e negli appartamenti». «Nessuna militarizzazione della città» ha poi precisato il questore di Udine Antonio Tozzi «in quanto si tratta di un’azione di pattugliamento del territorio operando in stretta sinergia con le locali forze dell’ordine che lavorano in modo già efficiente». Niente militarizzazione. «Si tratta del resto -ha poi aggiunto- di un sistema molto dinamico che rappresenterà un’integrazione al personale, non una sostituzione". I militari saranno in servizio con turni (in ognuno ci saranno tre uomini dell’esercito insieme a due uomini delle forze locali) tali da coprire tutta le 24 ore, vestiranno la divisa ordinaria, saranno dotati di arma corta e potranno essere utilizzati anche nelle situazioni di ordine pubblico. Impiego che per il sindaco Delzotto, presente insieme all’assessore Petrillo "andrà incontro alle esigenze della località". A Latisana. L’uscita autostradale a Ronchis e a Latisana la stazione dei treni, il terminal dei pullman, i giardini dell’Odeon, parco Gaspari e la Strada regionale in almeno tre punti, l’uscita di via Trento sulla Regionale, il parcheggio in prossimità dell’incrocio con via Divisione Julia e l’incrocio fra le vie Precenicco e Noval. Questi i punti strategici verso i quali si concentreranno i servizi di perlustrazione e pattugliamento a Latisana: due le richieste in aggiunta a quanto illustrato ieri formulate dal sindaco di Latisana, Salvatore Benigno, il prolungamento del servizio a tutto il mese di dicembre (come previsto dalla normativa) e la predisposizione di appositi servizi nella località di Aprilia Marittima. «Non è una militarizzazione dei territorio - ci tiene a precisare il sindaco di Latisana, Benigno - ma il risultato di una sinergia fra Forze dell’ordine e Forze Armate che darà quel senso di sicurezza molto sentito dalla comunità fornendo un presidio del territorio intenso come deterrente contro la microcriminalità». (v.z. e pa.ma)

Messaggero Veneto del 03 Agosto 2011


Musica alta di notte cittadini infuriati - da Severino il 02/08/2011 @ 22:38

Lignano, dopo Sabbiadoro ecco un altro comitato a Pineta. Oltre cento turisti hanno già aderito alla raccolta di firme.
di Viviana Zamarian
LIGNANO.
Si allarga la protesta contro gli schiamazzi notturni nella località balneare. Dopo le 400 firme raccolte a Sabbiadoro dal comitato Turisti per Lignano, ora, a mobilitarsi, sono stati i vacanzieri che durante la stagione estiva alloggiano a Pineta. Anche qui, infatti, è partita una raccolta di firme alla quale hanno già aderito oltre un centinaio di persone. Proprio per dare più voce alle loro richieste i turisti di Pineta hanno già contattato e quindi aderito al Comitato, costituitosi lo scorso febbraio con lo scopo di sostenere un turismo qualificato nella riviera friulana. La richiesta, del resto, è la medesima: avere il diritto al riposo notturno. Problema, questo, che affligge anche numerosi albergatori della zona. Una battaglia, la loro, che in alcuni casi va avanti da diversi anni.

E che, al momento, non sembra aver trovato soluzione. Nonostante diverse segnalazioni alle forze dell’ordine e agli amministratori, querele e denunce. Per ora, dicono «la situazione rimane la stessa e a rimetterci siamo noi». Come loro stessi riferiscono, a causa degli schiamazzi e delle urla che vanno avanti fino alle quattro del mattino, e della musica a tutto volume, i clienti, non riuscendo a dormire, preferiscono alloggiare in altri hotel della zona. Senza contare poi, aggiungono, la sporcizia che la mattina seguente ritrovano abbandonata lungo le vie o nei giardini. Bicchieri, bottiglie, e cartacce varie.

Sotto accusa, ancora una volta, è stata posta l’ordinanza emessa dal primo cittadino Silvano Delzotto con la quale si consente ai locali di poter tenere accesa la musica un’ora in più, fino all’1 e trenta (solo se in possesso di una perizia fonometrica redatta da un tecnico abilitato e solo se la musica non sarà superiore ai 50 decibel). «Siamo ormai stanchi di dover lottare contro questo problema - hanno affermato alcuni residenti - abbiamo scelto Pineta dove alloggiare durante l’estate perché è una zona tranquilla rispetto ad altre nella città. Ora invece non è più possibile. Per questo ci siamo attivati attraverso segnalazioni alle forze dell’ordine e all’amministrazione». Dal canto suo il Comune avverte. «Massima vigilanza per chi trasgredisce alle regole». Il primo cittadino Delzotto, che assicura il controllo in questi giorni dei locali che hanno infranto le regole e come si stia valutando l’avvio dell’iter previsto dalle legge per coloro che non rispettano i limiti delle emissioni sonore invita gli stessi «ad adeguarsi da subito, nel rispetto della legge, della città e dei suoi turisti».

E dichiarandosi vicino sia a coloro che a Lignano vogliono riposare, ma anche a chi nella località balneare vuole divertirsi auspica «al buon senso da parte di tutti per il buon vivere nel rispetto reciproco». I turisti di Pineta continueranno nei prossimi giorni ad incontrarsi con il comitato Turisti per Lignano. L’obiettivo è quello di favorire la rinascita e lo sviluppo della località balneare attraverso il coinvolgimento del turista e avviando una stretta collaborazione con le istituzioni presentando proposte ed iniziative.

Messaggero Veneto del:
02 agosto 2011

InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 ] SuccessivoFine
 
Comunicazioni del Webmaster !
 
Slideshow notice
  • foghera-latisana..jpg

    Foghera Latisana

  • foghera-pertegada.jpg

    Foghera Pertegada

  • foghera-latisanotta.jpg

    Foghera Latisanotta

  • tesseramento-online.jpg

    Tesseramento 2015 Lega Nord online

  • foghera-sabbionera-paludo.jpg

    Foghera Sabbionera Paludo

 
Contatteci
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 113

Username:

Password:

[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 11

Visite totali Visite totali: 1890032  

Webmaster - Infos

Ip: 34.238.190.122

NewsLetters
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Traduction Site
Lega Nord Latisana
Lega Nord Latisana

Eventi Calendario
Sondaggio
cosa pensi del Sito ?
 
Eccellente !
Ottimo
nella Media
Boh.....
C'è di Meglio
Risultati
^ Torna in alto ^